tutte le immagini dei quadri, delle sculture ed i testi tratti dai libri dell’artista sono © di Max Loy


..."Il raggio verde è una luce visibile per brevi secondi nelle chiare serate estive, subito dopo il tramonto del sole.

In metafora è qualcos’altro di più significante, una luce interiore che va cercata lì dove ha dimora: nel silenzio.



raccolta di immagini, testi e pensieri di Max Loy ...

e di quant'altro attinente alla sua arte

..........................Informazioni personali......................... M A X . L O Y

La mia foto
Studio: via Abbi Pazienza 14 – C.A.P. 51100 Pistoia cell. 3389200157 mail - info@maxloy.com

In these paintings of mine there are two different elements: colour and shape, casualty and organization, intuition and recognition. Two different types of music combining melody and a countermelody evoking the marvel of a stereophonic listening.


ACCOMODATI, SEI IL BENVENUTO !

****************************************

****************************************

Introduzione alla Sua arte

Esposizione virtuale delle opere di Max Loy.

“E’ così: ogni azione e ancor più manifestamente quelle dettate dal sentimento, affondano le radici in una regione misteriosa dalla quale ogni gesto assume un significato trascendente che è caratteristico della figura dell’uomo: egli trascende se stesso, così le sue azioni sono allegorie, immanenza e trascendenza insieme.

Questo è un mistero grande, l’unico.”

data inizio blog: 8 ottobre 2009


per gli inserti redazionali consultare

le PAGINE ALLEGATE


http://maxloy-itaca.blogspot.com/p/auguri-dalla-redazione.html


http://issuu.com/maxloy1950/docs/inseguendo_il_raggio_verde_libro

Video in primo piano

ESPRIMERE L'INESPRIMIBILE - Max Loy - Pensiero ed opere



Rassegna di 120 opere, con introduzione alla poetica dell'autore



Il linguaggio pittorico è sempre stato il mezzo privilegiato per comunicare contenuti complessi in modo subliminale. Io ne faccio uso con intento pedagogico e con responsabilità, consapevole di svolgere un’importante missione etica: sollevare gli sguardi da terra per portarli lontano, nel blu oltremare, sulla sottile linea dell’orizzonte che separa la terra dal cielo, la materia dallo spirito, l’effimero dall’eterno.
Lo faccio giocosamente, con stravaganze colorate che catturano l’occhio e arredano le pareti delle case, ma che sono il distillato di sofisticate alchimie e il punto d’arrivo di una lunga ricerca.

lunedì 16 aprile 2012

Sardegna: scorci di bellezza


A fair number of peasants in the streets, and 
peasant women in rather ordinary costume: tight- 
bodiced, volume-skirted dresses of hand-woven linen 
or thickish cotton. The prettiest is of dark-blue-and- 
red, stripes-and-lines, intermingled, so made that the 
dark-blue gathers round the waist into one colour, the 
myriad pleats hiding all the rosy red. But when she 
walks, the full-petticoated peasant woman, 
then the red goes flash-flash-flash, 
like a bird showing its colours. 




Pretty that looks in the sombre street. She has a 
plain, light bodice with a peak: sometimes a little vest, 
and great full white sleeves, and usually a handker- 
chief or shawl loose knotted. It is charming the way 
they walk, with quick, short steps. 




When all is said and done,
 the most attractive costume for women in 
my eye, is the tight little bodice and the many-pleated 
skirt, full and vibrating with movement. It has a 
charm which modern elegance lacks completely a 
bird-like play in movement. 




They are amusing, these peasant girls and women: 
so brisk and defiant. They have straight backs, like 
little walls, and decided, well-drawn brows. And 
they are amusingly on the alert. There is no eastern 
creeping. Like sharp, brisk birds they dart along the 
streets, and you feel they would fetch you a bang 
over the head as leave as look at you. 




But that curious, flashing, black-and-white costume! 
I seem to have known it before: to have worn it even: 
to have dreamed it. To have dreamed it: to have 
had actual contact with it. It belongs in some way 
to something in me to my past, perhaps. I don't 
know. But the uneasy sense of blood-familiarity 
haunts me. I know I have known it before. It is 
something of the same uneasiness I feel before Mount 
Eryx: but without the awe this time.


Testo tratto da Sea and Sardinia di D. H. Lawrence

per chi desidera uno sguardo sui costumi, le tradizioni ed il paesaggio





Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi il tuo commento, grazie.