tutte le immagini dei quadri, delle sculture ed i testi tratti dai libri dell’artista sono © di Max Loy


..."Il raggio verde è una luce visibile per brevi secondi nelle chiare serate estive, subito dopo il tramonto del sole.

In metafora è qualcos’altro di più significante, una luce interiore che va cercata lì dove ha dimora: nel silenzio.



raccolta di immagini, testi e pensieri di Max Loy ...

e di quant'altro attinente alla sua arte

..........................Informazioni personali......................... M A X . L O Y

La mia foto
Studio: via Abbi Pazienza 14 – C.A.P. 51100 Pistoia cell. 3389200157 mail - info@maxloy.com

In these paintings of mine there are two different elements: colour and shape, casualty and organization, intuition and recognition. Two different types of music combining melody and a countermelody evoking the marvel of a stereophonic listening.


ACCOMODATI, SEI IL BENVENUTO !

****************************************

****************************************

Introduzione alla Sua arte

Esposizione virtuale delle opere di Max Loy.

“E’ così: ogni azione e ancor più manifestamente quelle dettate dal sentimento, affondano le radici in una regione misteriosa dalla quale ogni gesto assume un significato trascendente che è caratteristico della figura dell’uomo: egli trascende se stesso, così le sue azioni sono allegorie, immanenza e trascendenza insieme.

Questo è un mistero grande, l’unico.”

data inizio blog: 8 ottobre 2009


per gli inserti redazionali consultare

le PAGINE ALLEGATE


http://maxloy-itaca.blogspot.com/p/auguri-dalla-redazione.html


http://issuu.com/maxloy1950/docs/inseguendo_il_raggio_verde_libro

Video in primo piano

ESPRIMERE L'INESPRIMIBILE - Max Loy - Pensiero ed opere



Rassegna di 120 opere, con introduzione alla poetica dell'autore



Il linguaggio pittorico è sempre stato il mezzo privilegiato per comunicare contenuti complessi in modo subliminale. Io ne faccio uso con intento pedagogico e con responsabilità, consapevole di svolgere un’importante missione etica: sollevare gli sguardi da terra per portarli lontano, nel blu oltremare, sulla sottile linea dell’orizzonte che separa la terra dal cielo, la materia dallo spirito, l’effimero dall’eterno.
Lo faccio giocosamente, con stravaganze colorate che catturano l’occhio e arredano le pareti delle case, ma che sono il distillato di sofisticate alchimie e il punto d’arrivo di una lunga ricerca.

sabato 18 settembre 2010

Recensioni da repertorio: IL DINAMISMO ESPRESSIVO DI MAX LOY

Max Loy, artista certamente tra i più significativi e ricchi di creatività del panorama pittorico contemporaneo, esprime la sua personale visione del mondo e della sua esistenza attraverso un cromatismo vivace dai toni caldi, brillanti e luminosi. Ad un attento esame iconologico i temi dominanti della sua pittura: paesaggi, nudi, nature morte, vo
lti di donna dai tratti esotici, appaiono come semplici mezzi di puri gesti cromatici, capaci di evocare emozioni profonde, sogni, segrete fantasie, ricordi.

Il vero protagonista delle opere di Max Loy è dunque il colore che, limitato da segni essenziali ed incisivi, animato dalla luce, diventa energia pura che esplode sulla tela con forza primitiva, con la violenza dei sentimenti grandi ed assoluti come l’odio e l’amore, come un presagio di vita o di morte, come una carica di erotismo e di passione.

È semplice e stimolante colloquiare con queste opere che ricercano nei segreti dell’anima la loro carica vitale, nel mistero della vita il loro significato più autentico.e in questo senso il colore acquista il sapore ed il potere della vita, perchè ritrova in sè la facoltà di agire “in virtù di un suo principio interno”, riuscendo a trasmettere emozioni, stimoli, sensazioni.
I paesaggi dipinti da questo artista non appaiono mai statici e definitivi, ma sembrano pervasi da sotterranei fenomeni di energia endogena che sono pronti a dilaniarli per ricomporli in una nuova armonia strutturale. Paesaggi che non sono certamente gli scenari consueti che ci circondano, ma i volti segreti dell’uomo e della sua inquietudine, pure immagini di libertà e di fantasia, contro tutte le repressioni dei condizionamenti sociali, economici e culturali.
Le opere pittoriche di Max Loy hanno una ricchezza ed una vivacità di ritmi che incantano: le masse e i volumi si alternano armonicamente, i segni e i colori vivono sulla tela in perfetta simbiosi, nel senso che si scambiano reciproci vantaggi, dando vita ad un dinamismo espressivo e cromatico fatto di istinto, di passionalità, di autentica creatività.

Artista poliedrico – pittore, scultore, incisore, abile ed apprezzato ritrattista, arredatore.Le sue sculture appaiono come reperti archeologici, castelli diroccati, cose che sembrano essere state un tempo funzionali e ospiti di vita e che ora si mostrano quali relitti immemori consumati dal tempo e per questo arricchiti dal fascino che sprigionano tutte le cose antiche. Anche le sculture, come tutti gli altri oggetti d’arredamento ideati da questo artista servono a creare negli ambienti dei centri di attenzione e a dividere lo spazio in armonia.
Anna Iozzino Ruocco
(Critico e Storico d’arte.)